Ristrutturazione Urbana a Shanghai. Nuova identità artistica per il cantiere navale

Un vecchio cantiere navale, nel distretto finanziario di Pudong a Shanghai, viene reinventato complesso multiuso attraverso il progetto dell'architetto Kengo Kuma, enfatizzando la continuità col passato attraverso maestosità degli spazi e materialità

Shipyard 1862 è il complesso multiuso di 9.000 mq frutto del progetto dell’architetto Kengo Kuma che reinventa un vecchio cantiere navale del 1972, nel quartiere finanziario Lujiazui, a Pudong, Shanghai

A partire dal 2000, all’interno della struttura che in passato è stata più volte ristrutturata, si è iniziato ad ospitare mostre d’arte ed eventi nella speranza di ridefinire l’identità del cantiere come centro culturale di riferimento per la creatività e l’espressione artistica

Originariamente il vecchio cantiere navale era definito da una robusta griglia di mattoni di 12 metri per 30 metri creando uno spazio enorme con un estensione su una lunghezza di 200 metri, 45 metri di profondità e 26 metri in altezza. Dall’esterno la facciata sud, differiva dalle altre rivestite in mattoni ed era caratterizzata da colonne e travi paraboliche. All’interno, le scale e le canalizzazioni di ferro portavanono i segni di una profonda erosione e decadimento

Fonte d’ispirazione del progetto di ristrutturazione sono proprio le tracce del passato che caratterizzano la maestosità di questi elementi strutturali. La sfida progettuale si pone quindi come obiettivo quello di conservare la monumentalità e la materialità della struttura originale attraverso una rivisitazione architettonica in chiave contemporanea

Sulla facciata nord è stato restaurato il muro di mattoni esistente, mentre per la facciata ovest, che si affaccia sulla strada, l’architetto Kuma ha progettato un muro di grossi mattoni composto da quattro diverse tonalità d’argilla rossa che mette in comunicazione nord e sud dell’edificio. La struttura, sospesa da cavi d’acciaio inox di 8mm di spessore, svanisce progressivamente con un gioco di sfumature verso la facciata trasparente posta a Sud

All’interno, su un’altezza di cinque piani, un atrio est-ovest ne collega altri due in direzione nord-sud che mettono in comunicazione diretta la città e il fiume Huangpu. A est, è stato ricavato il posto per un teatro di 800 posti dal quale è possibile godere di una vista panoramica sullo skyline di Puxi. La facciata ovest è stata invece adibita a contenere numerosi spazi commerciali

Un progetto in cui l’utilizzo degli spazi vuoti si pone l’obiettivo di enfatizzare la verticalità e la maestosità della struttura. Grande attenzione anche alla materialità poiché, secondo Kuma, essa trascende l’esperienza visiva imprimendo un impressione più profonda della forma stessa

GALLERY

Cultura e Servizi
Recupero
PROGETTISTA

DATI PROGETTO

Località: Shanghai, Cina
Tipologia: Cultura e Servizi
Arkitecture ADV 03 - 300x400

NEWS

Arkitecture ADV Progettista - 300x250