Restauro in provincia di Alessandria. Affreschi del ‘500 recuperati

L’inaugurazione dei lavori di restauro della pieve cimiteriale di San Rocco effettuati dall’Architetto Antonella B.Caldini a Felizzano, in Provincia di Alessandria, è avvenuta nel maggio 2015 dopo un complesso lavoro di restauro avviato nel 2008

Il restauro effettuato dall’Architetto Antonella B. Caldini a Felizzano, in provincia di Alessandria, è partito anzitutto dal risanamento della fabbrica e dal consolidamento della scatola muraria per poi giungere al recupero degli elementi architettonici, alla revisione degli elementi che, come la copertura, non versavano in gravissimo degrado per giungere al restauro conservativo delle pitture murali cinquecentesche della parete absidale. La principale decisione assunta nel corso del restauro è stata quella di trattare le principali lacune dell’affresco come una «parte mancante» del dipinto da risarcire con un intonaco sottolivello

Il primo passo è stato quello di procedere alla rimozione degli intonaci cementizi gravemente ammalorati che interessavano l’edificio sia esternamente che internamente. L’utilizzo di materiali inadeguati e non compatibili con il supporto murario in laterizio aveva provocato forme diffuse di degrado manifeste sotto forma di distacchi, decoesioni e, soprattutto internamente, efflorescenze saline diffuse. La rimozione degli intonaci cementizi ha riguardato il prospetto principale e quello lato campo, limitatamente alla parete corrispondente alla piccola sacrestia

Durante queste operazioni è emersa una situazione piuttosto precaria della muratura sottostante che, soprattutto, in corrispondenza della facciata principale palesava inserti in cemento armato riconducibili all’ultimo intervento di consolidamento della Chiesa documentato tra la fine degli anni Sessanta e l’inizio degli anni Settanta

Internamente sono stati realizzati nuovi intonaci di calce naturale NHL 3.5 a norma EN 459-1 con finitura a grana fine altamente traspirante. L’intervento di “bonifica” degli ambienti ha interessato l’intera zona absidale sia per quanto attiene la rimozione degli intonaci (che in questa zona si presentavano molto degradati) che la pavimentazione

L’intervento di restauro degli affreschi cinquecenteschi della parete absidale, affidato ad un restauratore di beni culturali, è stato oggetto di verifiche ed approvazioni periodiche da parte dei funzionari ministeriali nella duplice competenza architettonica ed artistica

Le pitture murali restaurate nel 1978 furono messe in sicurezza poiché mostravano lesioni molto estese e gravi discontinuità murarie che dalla pellicola pittorica si diffondevano fino alla muratura, buone parte dei soggetti raffigurati era poco riconoscibili anche per la numerosa presenza di lesioni e fessurazioni

Quasi tutta la parte bassa dell’affresco era andata completamente perduta proprio a causa dei problemi di umidità e la muratura era stata lasciata a vista con evidente interferenza tra le cromie della superficie affrescata e quelle proprie della muratura

La presentazione dei lavori eseguiti dall’Architetto Antonella B. Caldini è avvenuta a cura della Parrocchia di Felizzano e del Parroco e della Diocesi di Alessandria. Intervento che ha avuto il patrocinio del MIBACT e del Comune di Alessandria con il sostegno della Chiesa Cattolica Italiana, della Compagnia San Paolo, della Fondazione C.R.T., della Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria e del Comune di Felizzano (Al)

 

GALLERY

Italia
Culto
Restauro
PROGETTISTA

DATI PROGETTO

Località: Felizzano, Italia
Tipologia: Culto
Arkitecture ADV Progettista - 300x400

NEWS

Arkitecture ADV Progettista - 300x250