Restauro della Torre a Formentera. Il “Pi des Català” recupera il carattere originale

Costruita tra il 1762 e il 1763 la torre "Pi des Català" sulla costa dell'isola di Formentera, in Spagna, a scopo difensivo è stata ristrutturata dallo studio Marià Castelló Arquitecte

La torre “Pi des Català” è una delle quattro torri difensive sulla costa dell’isola di Formentera. Sono stati costruiti tra il 1762 e il 1763 e sono stati utilizzati a scopi difensivi e principalmente per la sorveglianza fino al 1867

Si tratta di un edificio con una suola circolare di 12,56 metri di diametro esterno nella base. Ha una geometria troncoconica ed è organizzato su tre livelli. Il piano terra comprende una polveriera e una stanza più grande con la scala originale in pietra che comunica con la stanza principale e scompare quando è stato realizzato un foro usato come porta durante il 20° secolo

Il primo piano ha la porta di accesso originale, sollevata dal livello del terreno per motivi di difesa e protetta da un ‘matacán’ e un condotto verticale. Originariamente, questi due elementi erano protetti da una piccola costruzione che lasciava solo le sue tracce sul livello del pavimento

La piattaforma è accessibile da una scala a chiocciola. Al fine di garantire l’integrità complessiva del monumento, così come il suo carattere e identità, l’intervento completato nel 2016 è stato molto selettivo e puntuale, coinvolgendo solo le parti che hanno messo in pericolo la vita dell’edificio più di tutti. A tale scopo, la preferenza è stata data alla limitata gamma di materiali originali e alla genuinità cronologica e costruttiva dell’implementazione

Approfittando del foro esistente nella zona est del piano terra, vi è stata installata una porta, che consente a questa torre di essere l’unica nell’intera isola che può essere inserita dai visitatori

Sebbene la maggior parte dei materiali utilizzati nel restauro siano molto simili agli originali, la loro implementazione ha chiaramente dimostrato le differenze cronologiche tra il substrato originale e il processo di intervento. In questo modo, il bugnato di arenaria locale non nasconde la sua precisa geometria invariata né si trova nel piano originale, ancora libero dall’erosione con cui il tempo ha modellato i pezzi che sono stati mantenuti fino ad oggi

Per la carpenteria e altri elementi di protezione che non esistevano al momento della costruzione originale, sono stati utilizzati altri materiali come l’acciaio Corten e sono stati collocati usando la costruzione a secco per enfatizzare ancor più il suo carattere contemporaneo e probabilmente effimero

Sulla piattaforma del ponte sono stati rimossi arbusti e altra vegetazione che ha compromesso la tenuta stagna. Anche a questo livello più alto, si voleva manifestare l’impronta della vecchia “garita” che proteggeva l’accesso al ponte e da cui si poteva usare il “matacan”

 

GALLERY

Spagna
Edificio Storico
Restauro
PROGETTISTA

DATI PROGETTO

Località: Formentera, Spagna
Tipologia: Edificio Storico
Klimahouse 2019 - 300x400

NEWS

Arkitecture ADV 03 - 300x250