Resort & Spa in alta Valsesia. Materiali naturali per il relax

16 eleganti appartamenti sono il risultato del progetto degli Architetti Claudia Colla e Davide Gavinelli, il cui scopo è stato il recupero di vecchi edifici presenti nell’area ed è ora composto da 4 baite in legno e pietra a ridosso di due massi monolitici

La storia racconta di un sasso che rotolò giù dalla montagna e all’impatto con il fondo della valle si spaccò in due parti uguali tra loro. Sono queste le “pietre gemelle” che si stagliano ai margini dell’abitato di Riva Valdobbia, in Provincia di Vercelli, che hanno dato il nome alla comunità Walser che qui si insediò nel XIV secolo

È in questo contesto che è adagiato il complesso Pietre Gemelle Resort di recente costruzione, in una delle zone più ricche di straordinari scorci paesaggistici dell’intera Valsesia

La cornice in cui sono inseriti è unica in tutta la Valsesia: tutte le abitazioni hanno stanze rivolte verso nord che godono dell’impagabile vista della parete sud del Monte Rosa e sono state realizzate al fine di accentuare il rapporto con l’ambiente naturale e per portare l’emozione della natura dentro gli spazi abitativi

L’aggregazione di questi edifici e le loro proporzioni, sono state sviluppate ponendo particolare attenzione all’architettura Walser tipica in alta Valsesia. Come finiture esterne, l’intervento ha quindi previsto l’utilizzo dei materiali della tradizione locale come pietra, legno, vetro, secondo gli elementi architettonici ormai consolidati nel tempo, lobbia, coperture in pietra, pareti lignee o lapidee che compongono l’architettura alpina tipica di queste aree montane. A completare i servizi che il Resort offre ai propri ospiti, è stata completata nel 2013 la nuova Pietre Gemelle Wellness & Spa

Il progetto è stato affidato ai medesimi architetti che sono intervenuti per realizzare il nuovo spazio benessere con la stessa sensibilità che li aveva mossi nella progettazione di un architettura che si è dimostrata capace di inserirsi con grande delicatezza in un ambiente che si vorrebbe incontaminato. Il risultato è una raffinata spa, di dimensioni contenute ma ricca nella proposta dei servizi e soprattutto nella raffinatezza degli spazi, concepiti per offrire intimi momenti di evasione, benessere e relax immersi in uno straordinario contesto naturale

La ridotta superficie progettuale unitamente alla conoscenza delle tradizionali architetture alpine, che per ragioni ambientali venivano concepite come aggregazione di spazi di piccole dimensioni, sono stati spunti per la fase progettuale

Il risultato è una sequenza di spazi contenuti, disegnati per offrire all’ospite l’opportunità di vivere in intimità momenti di relax e scoperta di qualcosa di inatteso. Anche la scelta dei materiali è stata effettuata tenendo in considerazione la tradizione locale e l’uso di materiali naturali, senza però rinunciare al confort ed alla modernità dei materiali e del design contemporaneo

 

GALLERY

Italia
Ricettivo
Recupero
PROGETTISTA

DATI PROGETTO

Località: Alta Valsesia, Italia
Tipologia: Ricettivo
Arkitecture ADV 03 - 300x400
Arkitecture ADV 01 - 300x250