Living ristrutturato in Emilia Romagna. L’arredo come Fulcro centrale dell’abitare

Il piccolo intervento effettuato dell’Architetto Stefano Zaghini a Cesenatico, in Emilia Romagna, ha riguardato la trasformazione del living, la dislocazione di soggiorno e zona pranzo, di un appartamento dei primi anni ’90

Da un punto di vista distributivo il progetto d’interni dell’Architetto Stefano Zaghini ha ribaltato la dislocazione esistente della sala pranzo rispetto a quella del soggiorno. L’intervento ha previsto la demolizione in toto delle vecchie tramezzature in laterizio che sono state eliminate e sostituite con un unico mobile attrezzato, pensato come fulcro centrale del progetto d’interni. La richiesta della committenza era di ripensare una nuova divisione degli spazi cercando di ottimizzare al meglio le parti contenitive

Il disegno del mobile a tutta altezza è modulare in quanto ricalca la scacchiera a modulo quadrato del pavimento in gres lucido esistente e che si è conservato per volontà dalla committenza. In questo modo l’Architetto riesce ad organizzare tutta l’impiantistica nuova necessaria oltre a nascondere le tracce delle demolizioni. Questo elemento di arredo contenitivo e bifacciale è in legno di rovere trattato e divide il soggiorno dalla piccola sala da pranzo, trasformandosi anche in una boiserie con guardaroba a scomparsa nella zona d’ingresso

Il mobile è posizionato al baricentro dell’area d’intervento e funge anche da elemento di diffusione illuminotecnica, come una sorta di grande lampada d’arredo, ricavando al suo interno asole luminose con barre a led nascoste, oltre a due lampade ad incasso. Dal punto di vista ergonomico, sul lato soggiorno permette la collocazione di un grande televisore e gli elementi tecnologici ad esso connessi, mentre sul retro sfrutta cassettiere e vani contenitivi a servizio della zona pranzo. La zona d’ingresso è stata ribassata con un controsoffitto piano in cartongesso che ricava una gola laterale per l’illuminazione nascosta, a led, necessaria a creare un effetto wall-wascher sulla parete della zona notte trattata con carta da parati

Una nuova scala d’arredo, su disegno, è stata ricavata per il collegamento con il piano interrato, schermandola su entrambi i livelli, con due grandi lastre di vetro bronzato, che fungono anche da parapetto. La scala è realizzata su misura in profilo di ferro sagomato a zigurat e verniciato di colore bianco. I gradini scatolari sono in legno di rovere massello trattato. L’Architetto Stefano Zaghini ristruttura gli interni dell’appartamento facendo della progettazione dell’arredo l’elemento principale dell’intervento

GALLERY

Italia
Residenza
Restyling
PROGETTISTA

DATI PROGETTO

Località: Cesenatico, Italia
Tipologia: Residenza
Arkitecture ADV 03 - 300x400

NEWS

Arkitecture ADV 03 - 300x250