ARCHITETTURA | Un appartamento lungo e stretto il progetto affrontato dallo studio Raul Sanchez Architects: non ci sono corridoi gli ambienti si susseguono in comunicazione diretta. 140 mq per risolvere i requisiti abitativi

Il progetto si sviluppa in un appartamento lungo e stretto, la cui facciata si collega alla via d'accesso attraverso un'elegante arco di "prua" e ad un grande cortile interno ma non molto attraente attraverso una galleria.

Due strategie chiave guidano il progetto nel suo complesso. Il primo è che non ci sono corridoi tra le stanze; Si connettono direttamente attraverso una sorta di enfilade. Ciò provoca una serie di spazi intermedi che non dispongono di un codice o di una funzione definita, che li trasforma in giochi potenziali, letture, stanze di stoccaggio, ecc. Questi spazi che servono da spina dorsale alla casa non presentano porte e le loro partizioni non arrivano al soffitto, realizzando, per così dire, stanze all'interno di un contenitore originale.

La seconda decisione è strutturare tutte le camere in tre sezioni, basate su tre livelli. Un livello superiore - il fascio di legno originario e il soffitto a volta in ceramica - corre in tutta la casa ed è dipinta di grigio. Nulla di questo livello, perché le partizioni non raggiungono il soffitto. Da 60 cm a 230 cm e bianco verniciato, un livello intermedio comprende e struttura le stanze, chiudendo nello spazio anche se non ci sono porte e le partizioni non raggiungono il soffitto. Il piano inferiore, che va dal pavimento ad un'altezza di 60 cm, presenta pavimenti che alzano le partizioni in contrasto distintivo per ogni spazio, pur mantenendo la simmetria con la piastrella di ingresso per le stanze da bagno, il legno per salotti e camere da letto e una nuovo tipo di piastrelle per le stanze rivestite dall'esterno, la finestra a fianco della strada e la galleria che collega ai cortili.

Le soglie che collegano le stanze caratterizzano un nuovo materiale, il micro-cemento bianco, che copre altrettanto le partizioni all'ingresso, che è stato riordinato per stabilire chiaramente gli spazi pubblici di fronte alla strada e gli spazi privati ​​affacciati sul cortile interno.

L'intero spazio interno è così organizzato come una serie di ambienti che vengono allontanati ma collegati e che collegano sempre le due uscite all'esterno attraverso le quali la luce penetra in spazi più interni creando una gradevole gradazione di luce. Spazi che richiedono maggiore privacy segue un modello simile ma con maggiore privacy.
La galleria che porta ai cortili è stata completamente demolita ed è stata ricostruita (sia strutturalmente che in termini di materiali da costruzione) usando enormi porte in legno con diversi tagli e vetri di varie trasparenze che riescono a illuminare l'interno nonostante il suo orientamento sfavorevole, sfocando inevitabilmente la vista.

Fotografie di: Jose Hevia

Articoli

Progettista

Raul Sanchez Arquitectos
raul sanchez architects is an architecture and design practice based in Barcelona, founded by Raúl Sánchez

Seminari on-line