ARCHITETTURA | Il proggetto dello studio JKMM per il restyling d'interni della biblioteca di Lahti in Finlandia, nasce dall'esigenza di riorganizzare spazi e funzioni a seguito della progressiva evoluzione del ruolo delle biblioteche con l'avvento della digitalizzazione

L'avvento della digitalizzazione che ha portato alla progressiva evoluzione del ruolo delle biblioteche è alla base del progetto dello studio JKMM per il restyling d'interni della biblioteca di Lahti in Finlandia.

Hub per eventi e meeting
Mentre l'architettura originale, realizzata dall'architetto Arto Spilla e insignita nello stesso anno di realizzazione dell'Annual Concrete Award, non necessita di alcuna ristrutturazione, gli spazi interni vengono rivisti per rispondere efficamente alle nuove funzioni della biblioteca come hub per eventi o area meeting.

Coesione visual
L'approccio del resyling è delicato e rispetta il disegno originale. Vengono riorganizzate le funzioni e gli arredi fissi cambiando la maggior parte dei mobili e dei materiali. Il risultato è una migliore coesione visual, nonché una maggiore fluidità delle dinamiche dei visitatori.

Intervento non invasivo
Il primo reparto ad eserre rivisto è quello dedicato ai bambini, a seguire vengono riorganizzate le aree di lettura e per l'ascolto della musica. Solo in secondo momento si proseguirà con la ristrutturazione della lobby e della caffetteria, operando quindi in modo graduale e non invasivo.

Il restyling ha trasformato la biblioteca di Lahti in un vero e proprio accogliente salotto e punto d'incontro aperto a tutta la comunità

Fotografie di Mika Huisman Lahden

Articoli

Progettista

JKMM Architects
JKMM Architects è un studio d'architettura con sede a Helsinki che opera nel campo dell'architettura, dell'urbianistica, dell'interior design e della ricerca.