Francesca Chiara Robboni è nata a Genova il 10 maggio 1976 e vive a San Giuliano Vecchio (AL). Consegue il diploma di maturità linguistica e si laurea presso il Politecnico di Torino, Facoltà di Architettura, con una tesi sul territorio agricolo e le architetture in terra cruda. Durante gli studi lavora in qualità di collaboratore di cantiere e progettista-disegnatore.

Nel 2000 partecipa al Workshop presso il centro studi di Arcosanti a Phoenix Arizona, diretto dall’Arch. Prof. Paolo Soleri. Libero professionista e appassionata di poesia e fotografia consegue diversi premi nazionali. Prende parte a numerosi convegni nazionali e internazionali sul tema della terra cruda, comparendo nelle relative pubblicazioni. Collabora con il Politecnico di Torino alle ricerche regionali sul tema della terra cruda nei vari aspetti tipologici, del paesaggio, dei metodi di recupero e nelle risposte delle stesse ai sismi.

Nel 2006 redige il progetto per la creazione di un Ecomuseo delle case in terra cruda in Provincia di Alessandria e al progetto pays.doc della Regione Piemonte vincendo la candidatura al Premio Mediterraneo del Paesaggio. Nel dicembre 2007, con il Patrocinio del Comune di Alessandria pubblica il libro: Terrarossa, le case di terra della Frascheta, Storia, Cultura e Paesaggio. Tra il 2008 e il 2009 sperimenta con la terra cruda intonaci e in collaborazione con il Politecnico di Torino effettua misure e monitoraggi climatici su edifici in terra battuta, per ricavarne dati tecnici a supporto della normativa.

Nel 2008 è nominata membro onorario dell'Associazione Onlus La Frascheta di Pozzolo Formigaro (AL). Nel marzo 2009 entra a far parte dell'Associazione Onlus “Mattone su Mattone”, partecipa alla costruzione di una casa in blocchi di terra cruda nel Paraìba, Brasile (www.mattonesumattone.org).

In ambito della promozione del territorio alessandrino è convocata a comparire alla trasmissione di Unomattina (maggio 2010) dedicata al territorio rurale e alla figura dei Gradella. Nel 2010 riceve numerose richieste di collaborazione da parte di professionisti e ricercatori italiani ed esteri. Consegue, per la ristrutturazione di una casa in terra battuta l'intero ammontare del finanziamento regionale ai sensi della L.R. n.2/2006 e per la stessa, insieme ad una seconda costruzione in terra segnalata, il Premio TERRAINCOGNITA 2011 (www.culture-terra-incognita.org). Nel febbraio 2010 pubblica in collaborazione con gli architetti R.Mattone e M.Mattone, il volume: Il paesaggio delle case in terra cruda, edito dalla Regione Piemonte, nella collana Temi per il Paesaggio. Lavora inoltre come correlatore di alcuni tesisti del Politecnico di Torino, dell'Università degli Studi di Genova e di Napoli.

A settembre 2011 partecipa alla mostra “Terres d'Afriques et d'Ailleurs”, curata dall' Arch. Terky Jasmine del Ministero dei Monumenti Storici e Culturali dell'Algeria. Attualmente lavora alla ristrutturazione/restauro conservativo di edifici in terra battuta e non, si occupa di azioni di consulenza sul tema della terra cruda, della bioedilizia, della sicurezza antincendio, alla raccolta continua di documentazione tecnica e fotografica e alla promozione di nuove iniziative. Inoltre, i numerosi convegni a cui ha partecipato, le pubblicazioni gli vantano contatti e rapporti di amicizia con gli esponenti principali del mondo della ricerca sul crudo a livello mondiale. Riceve inoltre numerosi visitatori esteri desiderosi di conoscere le architetture in terra cruda della campagna alessandrina.

Attualmente fa parte di un gruppo di ricerca, in cui collabora con alcune ditte di Mantova, l'Università di Pavia e di Milano per la realizzazione di tecnologie d'avanguardia volte alla realizzazione di nuove architetture in terra.

Progetti

Articoli

Progettista

Francesca Chiara Robboni Architetto
Poste Italiane S.P.A., Piazza Cesare Battisti, 5, 15122 San Giuliano Vecchio AL, Italia
+393358459726

Seminari on-line