FOCUS | Riqualificazione energetica ed acustica di un edificio in centro storico, realizzato con i sistemi a secco dell'azienda fermacell. Un interessante intervento che rappresenta un esempio di "ristrutturazione a secco" dagli ottimi risultati raggiunti in termini di valori energetici, acustici, bio-sostenibili e qualitativi

Riqualificare l’esistente con ottimi risultati è possibile: il caso studio presentato di seguito, riguarda la verifica delle prestazioni acustiche ed energetiche di un appartamento residenziale esistente, effettuate attraverso la misura dei requisiti acustici passivi prima e dopo la riqualificazione, e lo studio accurato delle stratigrafie per il contenimento energetico.

Sistemi a secco
L’intervento, ha visto l'utilizzo di sistemi a secco dell'azienda fermacell, applicati su un’unità immobiliare posta al primo piano di un edificio di corte in centro storico.

Stato iniziale edificio
La costruzione risale agli inizi del novecento e la tecnologia utilizzata è tipica di quegli anni, con struttura portante e di tamponamento costituita da una muratura in mattoni pieni, partizioni verticali opache interne in laterizi di vario spessore e solai con orditura in legno.

Riqualificazione energetica e comfort acustico
L’obiettivo della committenza era prevalentemente una riqualificazione di tipo energetico, ma è stata colta l’opportunità di potere contestualmente intervenire sul comfort acustico. Una particolare attenzione è stata data alla scelta dei materiali biosostenibili.

Lavori
Gli interventi, che hanno coinvolto la scelta dei materiali fermacell, riguardano le pareti perimetrali e il solaio inferiore.

Pareti perimetrali
Le prime sono state cappottate internamente con una controparete formata da:
• isolante costituito da pannelli arrotolati in lana di vetro da 4 cm posti con continuità lungo la parete esistente
• struttura autoportante metallica (desolidarizzata su quattro lati con nastro in polietilene)
• pannelli isolanti in lana di vetro interposti (4.5 cm)
• lastre in gessofibra fermacell greenline da 12,5 mm in grado di intrappolare in maniera duratura le sostanze nocive presenti nell’ambiente
• idropittura silossanica con ottima diffusione del vapore.

Solaio inferiore
Per il solaio inferiore è stata scelta la seguente soluzione:
• struttura portante in legno e assito 4 cm con sottofondo monostrato in cls
• aggiunta di sottofondo alleggerito (10 cm) con granulato elastico sintetico calibrato pronto all’uso, miscelato ad acqua e cemento, per la copertura degli impianti
• telo barriera al vapore in polietilene pesante
• pannello radiante e pavimento in EPS con grafite da 2.6 cm
• massetto a secco in gessofibra fermacell da 2.5 cm
• rivestimento in gres porcellanato o in laminato posato flottante con particolare materassino insonorizzante a bassissima resistenza termica

Classe energetica
Dal punto di vista energetico la riqualificazione ha rispettato le aspettative della committenza con il raggiungimento della classe A.
Risultati acustici
Al termine dei lavori sono state eseguite delle misure fonometriche sulle stesse partizioni, confrontate con le misurazioni effettuate prima della riqualificazione, in modo da verificare i risultati e valutare l’efficacia delle soluzioni adottate. Nella tabella (riportata nella Gallery fotografica - (immagine n.5)sono riportati i risultati ante e post operam ed è evidenziato il miglioramento ottenuto.

Articoli

Azienda

fermacell S.r.l.
Via Amerigo Vespucci, 47, 24050 Grassobbio BG, Italia
+39 035 4522448

Prodotti