ARCHITETTURA | Una casa a schiera a Windsor Terrace, Brooklyn, dove i proprietari trovano insieme allo studio BFDO Architects modi interessanti per portare colore, luce e creare spazi per per vivere, lavorare ed esporre la loro vasta collezione di arte e libri

Il brief di progettazione ha anche richiesto sistemazioni speciali per i loro due gatti timidi ma curiosi per essere in grado di muoversi in piccoli e alti spazi e fuggire da ospiti inaspettati.

Il progetto è stato configurato come aperto, arieggiato da cinquanta metri di altezza da dieci metri di altezza sul primo piano del pavimento, rivestito da un lato da una libreria a tutto tondo, da una parete d'arte e da una circolazione di gatti e da un salotto. I mensole prevedono di creare passi per i gatti che si arrampicano su una sporgenza aperta continua dove possono osservare le attività da un punto di vista alto. Le porte a trappola consentono ai gatti di accedere alle stanze sopra a entrambe le estremità della casa. L'inserto nel muro della mensola è un pezzo d'arte disegnato dal proprietario: un diorama di un salotto nascosto dietro una porta d'ingresso dipinta in corrispondenza della porta d'ingresso della casa. Altri recessi ospitano la collezione di scultura a mano dei proprietari e una serie di cubi di rubik recuperati con immagini di nuvole anche disegnate dal proprietario. La superficie è punteggiata da blocchi di Benjamin Moore's Melon Popsicle nelle nicchie di scaffale.

Il pavimento è suddiviso in quattro aree separate, il salotto, la sala dei media, la sala da pranzo e la cucina, che ruota intorno alla "parete funzionale" che galleggia nel terzo mezzo dello spazio. La parete crea una zona di corridoio da un lato per contenere l'immagazzinaggio e l'accesso alla stanza della polvere e al seminterrato. Dall'altro lato, definisce l'area di seduta dei locali multimediali e fornisce un posto per nascondere l'aria condizionata. Scherma anche la cucina dietro dal salotto di fronte. Una parete a due piani di vetro sul retro della casa inonda l'interno con la luce. Un balcone e le scale conducono al cortile posteriore.

Al piano superiore, lo studio occupa la metà posteriore del pavimento. Un balcone nella parete della finestra consente al cliente di uscire da fuori per interrompere rapidamente il lavoro. Nell'angolo, ha commissionato un nido "skylit" per avere uno spazio nascosto, elevato per scrivere e pensare. La struttura è costituita da legname dimensionale e elementi di legno riciclati dalla casa.

Al piano inferiore è una "zona senza gatti" destinata agli ospiti. La sala anteriore è configurata come spazio di allenamento. Una suite per gli ospiti occupa il terzo posto dello spazio. Una striscia di finestre e porte in vetro conduceva le scale al cortile posteriore. I colpi di colore sotto forma di colonne gialle, una panca verde e nicchie a mensola di popsicle di melone legano lo spazio al resto della casa e mantengono il livello più basso luminoso e invitante.

I materiali in casa sono stati riciclati quando possibile in tutto. Le vecchie porte in legno, le porte e l'hardware del pannello sono stati riutilizzati e il pavimento di pino è stato rifinito. Un'unità di stoccaggio del legno è stata incorporata nel muro di scaffalature. I tocchi giocosi di colore sulle scale esistenti, le porte anteriori e il vestibolo sottolineano il dettaglio intagliato e le sagome della lavorazione del legno esistente.

Fotografie di: Francis Dzikowski

Articoli

Progettista

BFDO Architects PLLC
BFDO Architects PLLC è una pratica multidisciplinare premiata a New York, con l'obiettivo di esplorare le pratiche spaziali e materiali che si adattano alle relazioni in evoluzione tra gli abitanti e l'ambiente costruito.

Seminari on-line