ARCHITETTURA | Situato a Cascais, in Portogallo, questa villa in rovina è stata ritrasformata internamente per diventare un Ostello. Lo Studio Aurora Arquitectos con il progetto segue le forme angolari dell’edificio, neutralizzandole con il colore pieno

Attraverso l’uso del colore, lo studio Aurora Arquitectos progetta questo Ostello a Cascais, in Portogallo, utilizzando le cromie per enfatizzare o per neutralizzare le linee spigolose e piramidali dell’edificio.

Geometrie piramidali
Mentre l’esterno e il tetto si conservavano bene, l’interno dell’edificio era in rovina. La sua complessa geometria, con quattro volumi piramidali angolari, ha determinato la struttura del progetto dando le direttrici per le partizioni interne, dividendo il piano in 9 moduli. Nel modulo centrale, una scala si unisce ai tre piani, contaminando lo spazio con il suo bagliore giallo, enfatizzato dalla luce naturale proveniente dall'alto. I suoi angoli arrotondati portano, in modo nascosto, tutti i servizi verticali dell'edificio.

Volumi autonomi per massima flessibilità
Il progetto richiedeva un alto livello di flessibilità in termini di utilizzo futuro. Un ostello in un primo momento, capace di diventare una casa unifamiliare con pochi cambiamenti. Così sono stati creati i volumi autonomi che contengono i bagni, facilmente rimovibili qualora si volessero trasformare in camere da letto più grandi.

Griglia strutturale e facile trasformazione
Pertanto la struttura complessiva dell'edificio è una conseguenza della logica di una facile trasformazione futura. La griglia strutturale principale è composta da acciaio laminato, con telaio in acciaio leggero in lastre e pareti. Al piano superiore, ci sono 4 camere da letto, ognuna con un bagno all'interno con il suo volume autonomo.

Blu colore di connessione
Al livello dell’ingresso troviamo la reception, le aree comuni che possono essere utilizzate da tutti gli ospiti, la cucina e sala da pranzo. Anche il seminterrato è occupato dalle camere da letto. Un passaggio esterno, completamente dipinto in blu, collega direttamente la parte anteriore della casa e il patio posteriore, esposto a est, con due alberi, che rappersentano il salotto all'aperto dell’Ostello.

Il colore è il mezzo che unisce verticalmente lo stabile, usato in maniera totale, esalta l’Architettura della casa e la rende contemporanea, senza stravolgerne l’antica struttura.

Articoli

Progettista

Aurora Arquitectos
Lo studio Aurora Arquitectos è stato Fondato nel 2010 da Sofia Couto e Sérgio Antunes, come conseguenza naturale del lavoro svolto negli anni precedenti. Il viaggio è iniziato durante il periodo accademico

Seminari on-line