Casa vacanze a Cefalù. Ristrutturazione di una casa dei primi del 900

L'Architetto Erminio Gattuso ristruttura una casa vacanze a Cefalù, Palermo. L’edificio è inserito in un contesto agricolo residuale a causa delle trasformazioni urbanistiche ed infrastrutturali che il territorio circostante ha subito negli anni

Realizzato per successive aggiunte e sopraelevazioni, la sua attuale conformazione è verosimilmente databile all’anno 1924; ha caratteristiche costruttive e linguistiche tipiche di alcuni manufatti coevi presenti nell’agro di Cefalù e destinati a famiglie gentilizie o borghesi che, nei primi anni del 900, hanno cercato di conciliarne l’uso prevalentemente agricolo con la necessità di decoro e di rappresentanza con l’uso di soluzioni architettoniche e costruttive quali la regolarizzazione dei volumi e dell’impaginato dei prospetti con la partitura delle bucature quanto più possibile simmetrica ed ordinata, infine ingentilendo e unificando l’insieme con cornicioni, cornici e lesene di ispirazione vagamente neoclassica

L’immobile, a causa della sua vetustà e delle condizioni di degrado generale, necessitava di inderogabili opere edili sia di tipo strutturale e manutentivo che, relativamente alle parti residenziali, di tipo organizzativo degli spazi e delle funzioni. L’intervento nel suo complesso è stato mirato a rinnovare, adeguare e rendere fruibile l’immobile operando nel rispetto del linguaggio e dei materiali, degli elementi tipologici, formali e strutturali ovvero nel rispetto della tradizione costruttiva e delle peculiarità architettoniche proprie dell’immobile

Aderendo all’obiettivo di riconvertire l’edificio per un uso turistico ricettivo sono stati ricavati cinque alloggi autonomi e funzionali. Particolare attenzione è stata dedicata all’organizzazione domestica degli ambienti della residenza di piano terra trasformata in alloggio duplex. Il doppio ordine dell’altezza utile interna ed il contestuale abbassamento del piano di calpestio hanno consentito l’inserimento di un solaio intermedio con la conseguente formazione del piano superiore dell’alloggio che è raggiungibile tramite scala interna del tipo a “giorno”

Dopo attenta valutazione che ha tenuto conto della complessità degli aspetti figurativi e planivolumetrici dell’edificio, è stato progettato l’inserimento di un portico con copertura a terrazzo praticabile utile sia come zona ombreggiata per gli ambienti residenziali posti nel primo livello e quale solarium per gli ambienti del livello superiore. Nel piano primo la preesistente unità residenziale è stata frazionata per realizzare due distinti alloggi. Il magazzino nel piano terra e l’ammezzato sono stati recuperati ed riadattati quali ulteriori alloggi

Il progetto ha comportato la qualificazione dell’impaginato dei prospetti dell’edificio dando ordine al sistema delle bucature. Particolare attenzione è stata dedicata al trattamento del paramento posteriore della casa così come era stato concepito e trattato, infatti, originariamente l’accesso alla residenza avveniva da nord, negli anni settanta, la realizzazione dello svincolo autostradale ha comportato lo spostamento e l’inversione del passo di accesso quindi di fatto il prospetto “secondario” è divenuto il primo fronte visibile a chi accede all’edificio, ciò ha determinato l’esigenza della sua qualificazione ottenuta con l’eliminazione delle finestre insistenti nei primi due livelli e l’inserimento di un portico, funzionale certamente all’alloggio di piano terra ma anche soluzione formale che si integra e qualifica la costruzione

Il portico è concepito con l’intento di evitare la percezione di aggiunta effimera e per tale ragione è palesato anche con l’uso del colore, di fatto il volume del portico, con la sua sagoma curva invita ed accompagna lo sguardo verso il fronte “principale”, restituendo all’osservatore la percezione d’insieme e il senso di rappresentanza della costruzione. In tutti i prospetti sono state uniformate le dimensioni delle cornici e delle lesene ed è stato rifatto l’originale intonaco di finitura in “cocciopesto”

GALLERY

Italia
Residenza
Restauro
PROGETTISTA
Erminio Gattuso

DATI PROGETTO

Località: Cefalù, Italia
Tipologia: Residenza
Arkitecture ADV Progettista - 300x400

NEWS

Arkitecture ADV 01 - 300x250